- L

Nel 1950 l'Alfa Romeo conquistò il primo mondiale di Formula 1 mai disputato e l'anno successivo la dirigenza era desiderosa di confermare il risultato.

La sezione frontale

La sezione frontale

Venne così costruita la nuova 159 , la quale riprendeva le soluzioni meccaniche della precedente 158 ma dotandosi di un nuovo propulsore 1.5 da 425 cv, di una nuova sospensione posteriore basata su di un ponte De Dion e di due serbatoi supplementari da 350 litri posti ai lati della vettura.

La sezione laterale

La sezione laterale

La vettura era infatti non solo in grado di raggiungere la velocità massima di 305 km/h , ma anche di consumare un litro di carburante per poco più di un chilometro di percorrenza.

La sezione posteriore

La sezione posteriore

Portata in gara dai piloti Nino Farina e Juan Manuel Fangio, l'auto conquistò quattro gare su sette conquistando il titolo con il pilota argentino.

Il telaio a nudo

Il telaio a nudo

A fine stagione l'Alfa Romeo decise di impegnarsi esclusivamente nella produzione di vetture stradali e si ritirò imbattuta dal mondiale di Formula 1.

Descrizione tecnica della 159

Loading...

Video promozionale della 159

Loading...

Highlights del GP di Francia del 1951

Loading...

Highlights del GP di Spagna del 1951

Loading...

Grazie a Valentina Zanola e Alessandro Renesis per la cooperazione

Loading...
Loading...
New Love food? Try foodtribe.
Loading...
Loading...
Loading...
0
Loading...