La nuova mostra inaugurata due giorni fa a Château de Compiègne, castello/palazzo francese che fu anche storica residenza di Napoleone, si presenta con un'ospite d'eccezione. Un'eccezionale concept car di Alfa Romeo chiamata Scarabeo.

La mostra si concentrerà sull'evoluzione delle concept car, dalle origini negli anni 30 fino alla metà degli anni 70, e l'impatto che queste hanno avuto nella storia del design dell'auto. Saranno presenti trenta auto, motociclette e veicoli che detengono vari record internazionali, oltre a centinaia di fotografie, documenti, schizzi e modelli in miniatura messi a disposizione dall'istituto Réunion des Musées Nationaux - Grand Palais.

Alfa Romeo Scarabeo, di proprietà di FCA Heritage, venne costruita nel 1966 ed è ospitata dal Museo Storico Alfa Romeo. Venne presentata come potenziale erede della Type 33 in un progetto creato da Orazio Satta Puliga, Autodelta e Giuseppe Busso. Venne proposta una rielaborazione del design con motore posteriore, usando la configurazione a quattro cilindri della GTA. Il propulsore, un 1570 cc da 115 cavalli, venne montano trasversalmente, in un blocco unico con frizione e cambio, mentre il telaio tubolare venne adattato dalla 33, integrando i serbatoi. La carrozzeria venne costruita da OSI (Officine Stampaggi Industriali), a Borgaro Torinese, e la prima versione, curiosamente con guida a destra, venne svelata al Salone di Parigi nell'ottobre 1966. Un secondo prototipo venne presentato successivamente, quella che sarà in mostra a Compiègne, e ne venne creata anche una versione Barchetta, la cui costruzione non fu però mai ultimata. L'auto pesa solo 700 kg ed era in grado di raggiungere i duecento chilometri orari.

La mostra si chiama "Concept-car. Beauté pure" e rimarrà aperta fino al 23 marzo 2020 a Château de Compiègne, nell'omonima cittadina del dipartimento francese Oise, circa 90 km a nord di Parigi. L'edificio venne costruito in stile neoclassico da Ange-Jacques Gabriel per Re Luigi XV e divenne poi residenza imperiale di Napoleone I e III.

New Love food? Try foodtribe.
Loading...
Loading...
Loading...
2
Loading...