- L'Ascari KZ1

ASCARI KZ1 : RICICLI MOTORISTICI

1w ago

302

Tra il 2000 e il 2003 il team britannico Ascari tentò invano di imporsi nel campionato Sports Racing World Cup con la sua A410 derivata dalla Lola T92/10.

La sezione frontale

Dopo il ritiro dalle competizioni, l'azienda decise di riutilizzare la tecnologia alla base della A410 per costruire una supercar stradale.

La sezione laterale

Nacque così la KZ1, basata su di un telaio monoscocca in fibra di carbonio rinforzato con un roll-bar e dotata di un propulsore BMW S62 V8 5.0 gestito da un cambio manuale Cima a sei rapporti ed abbinato alla trazione posteriore.

La sezione posteriore

In grado di generare la potenza di 507 cv con coppia di 550 Nm, la vettura era in grado accelerare da 0 a 100 km/h in 3,7 secondi con velocità massima di 323 km/h.

L'abitacolo

La vettura ebbe un discreto successo con 50 esemplari venduti , ma non riuscì ad evitare che l'azienda andasse in fallimento nel 2010.

Test Drive della KZ1

Grazie a Valentina Zanola e Alessandro Renesis per la cooperazione

New Love food? Try foodtribe.

Join in

Comments (0)

    YOU MIGHT ALSO LIKE

    0