- L'Aston Martin DB10

Era il 1964 quando nel film Agente 007 - Missione Goldfinger venne introdotta per la prima volta una Aston Martin , nello specifico la leggendaria DB5 che sarebbe divenuta l'auto simbolo della famosa spia britannica.

La sezione frontale

La sezione frontale

Cinquant'anni dopo l'azienda britannica decise di commemorare l'evento costruendo un modello unico per le riprese del film Spectre, e cioè la DB10.

La sezione laterale

La sezione laterale

Basata su di un telaio spaceframe in alluminio derivato dalla V8 Vantage S, la vettura ne riprendeva anche lo stesso propulsore V8 4.7 3.2 gestito da un cambio sequenziale a sette rapporti abbinato alla trazione posteriore. Basata su di un telaio spaceframe in alluminio derivato dalla V8 Vantage S, la vettura ne riprendeva anche lo stesso propulsore Jaguar AJ37 V8 4.7 3.2 gestito da un cambio manuale a sei rapporti abbinato alla trazione posteriore.

La sezione posteriore

La sezione posteriore

Dalla potenza d 436 cv con coppia di 490 Nm , il motore era in gradi di spingere la DB10 fino alla velcoità massima di 305 km/h.

L'abitacolo

L'abitacolo

Prodotta in 10 esemplari per le riprese del film , i modelli furono tutti venduti all'asta a dei collezzionisti interessati a questo particolare veicolo.

Test Drive dell'Aston Martin DB10

Loading...

La sequenza cinematografica che vede coinvolta la DB10 nel film Spectre

Loading...

Grazie a Valentina Zanola e Alessandro Renesis per la cooperazione

Loading...
Loading...
New Love food? Try foodtribe.
Loading...
Loading...
Loading...
0
Loading...