- La Bentley Azure Mk I

Dopo il lancio della Bentley Continental R nel 1991 l'azienda britannica decise nel 1995 di realizzare una nuova Cabriolèt che ne reimpiegasse la meccanica di base.

La sezione frontale

La sezione frontale

L'operazione di conversione del mezzo fenne affidata alla Pininfarina, la quale diede vita alla nuova Azure prodotta in poco più di um migliaio di esemplari fino al 2003.

La sezione laterale

La sezione laterale

Come propulsore venne montato un L410 MT 1T V8 6.7 Biturbo gestito da un cambio GM 4L80-E automatico a quattro velocità ed abbinato alla trazione posteriore.

La sezione posteriore

La sezione posteriore

In grado di erogare la potenza di 400 cv con coppia di 835 Nm, il motore riusciva a spingere l'Azure fino alla velocità massima di 250 km/h con accelerazione da 0 a 100 km/h in 6,3 secondi.

L'abitacolo

L'abitacolo

La versione Mk II venne lanciata soltanto nel 2006, in quanto il Gruppo Volkswagen, nuovo proprietario della Bentley, aveva deciso di rielaborare completamente la vettura in maniera radicale per sottolineare la modernizzazione in corso del marchio britannico.

Grazie a Valentina Zanola e Alessandro Renesis per la cooperazione

Loading...
Loading...
New Love food? Try foodtribe.
Loading...
Loading...
Loading...
0
Loading...