Dopo la disastrosa esperienza avuta nel campionato American Le Mans Series con la Northstar LMP, la Cadillac decise di concentrarsi in altri progetti iniziando lo sviluppo di una variante da competizione della nuova Cadillac CTS-V.

Questa vettura era la versione ad alte prestazioni della CTS presentata nel 2004 e il suo impiego nel campionato Speed World Challenge serviva a darle più copertura mediatica possibile.

CADILLAC CTS-V RACER

La CTS-V Racer fu la prima vettura sviluppata congiuntamente dalla GM Racing e dalla GM Performance ed era basata su di un telaio in acciaio rinforzato con un roll-bar di sicurezza.

La sezione frontale

La sezione frontale

Fornita di un nuovo body kit aerodinamico, l'auto implementava come propulsore V8 5.7 gestito da un cambio manuale a sei rapporti ed abbinato alla trazione posteriore.

La sezione laterale

La sezione laterale

In grado di erogare la potenza di 500 cv con coppia di 570 Nm , il motore permetteva alla Racer di raggiungere la velocità massima di 265 km/h.

La sezione posteriore

La sezione posteriore

Portata in gara tra la stagione 2004 e quella 2007, la CTS-V riuscì sempre ad ottenere ottimi risultati e nel 2005 riuscì a vincere il campionato grazie al pilota britannico Andy Pilgrim.

CADILLAC CTS-V COUPE' GT

La sezione frontale

La sezione frontale

Dopo il ritiro avvenuto nel 2007 la Cadillac impiegò 3 anni a sviluppare una nuova variante da competizione della CTS-V che venne presentata solo 2011 per partecipare al Pirelli World Challenge.

La sezione laterale

La sezione laterale

La nuova CTS-V Coupè GT, fornita di un di un telaio in acciaio rinforzato con un roll-bar di sicurezza, venne realizzata e costruita dalla Pratt & Miller basandosi sul modello coupè di seconda generazione ed era equipaggiata con un nuovo propulsore V8 6.2 da 560 cv gestito da un cambio manuale a sei rapporti.

La sezione posteriore

La sezione posteriore

L'auto si dimostrò notevolmente più competitiva rispetto alla precedente aggiudicandosi tre stagioni di fila tra il 2012 e il 2014 grazie al pilota statunitense Johnny O'Connell.

La sezione superiore

La sezione superiore

All'inizio del campionato 2015 la vettura venne sostituita dalla più moderna ATS-V, ma aveva ormai scritto una delle più importanti pagine sportive nella storia della Cadillac.

Grazie a Valentina Zanola e Alessandro Renesis per la cooperaizone

Loading...
Loading...
New Love food? Try foodtribe.

Join in

Loading...
Comments (6)
    Loading...
Loading...
Loading...
Loading...
6
Loading...