Sin da quando sono state inventate le auto alimentate ad energia elettrica sono state costruite nelle versioni più disparate a seconda delle richieste del mercato automobilistico.

Inizialmente erano state concepite come delle semplici utilitarie per dei brevi spostamenti cittadini , ma con il tempo siamo arrivati ad avere SUV, supercar e auto da corsa tutte rigorosamente sprovviste di motori termici.

Il recente successo di questo tipo di veicoli ha interessato anche l'azienda britannica Delta Motorsport con sede a Silverstone, la quale è famosa per aver realizzato le monoposto da competizione fornite per il campionato Grand Prix Masters tra il 2005 e il 2007.

Nel 2011 i suoi fondatori Simon Dowson e Nick Carpenter decisero di diversificare le attività dell'azienda sviluppando la prima shooting brake interamente ad energia elettrica, la quale prese il nome di E-4 Coupè.

COstruita con la collaborazione della KS Composites, la vettura è stata dotata di un telaio monoscocca in fibra di carbonio dal peso di appena 85 kg per migliorare il rendimento del motore elettrico.

Quest'ultimo è stato sviluppato dalla Yasa Motors con l'apporto tecnico degli studenti dell’Università di Oxfor e riusciva ad erogare la potenza di 120 cv con coppia di 600 Nm, permettendo un accelerazione da 0 a 100 km/h in 5 secondi, una velocità massima di 240 km/h e 320 km di autonomia.

L'abitacolo, come molte auto elettriche contemporanee, è estremamente minimalista e permette di ospitare quattro passeggeri alloggiati su sedili sportivi in fibra di carbonio accoppiati con una piccola imbottitura di gommapiuma.

VERDETTO

Dal 2011 ne sono stati venduti diversi esemplari, ma non ha avuto successo come i corrispettivi modelli costruiti dalla Tesla o da altri grandi produttori.

Grazie a Valentina Zanola per la cooperazione

Loading...
New Love food? Try foodtribe.

Join in

Loading...
Comments (2)
    Loading...
Loading...
Loading...
Loading...
2
Loading...