Tra il 1953 e il 1954 la Dodge aveva fatto richiesta al progettista Virgil Exner di realizzare alcune vetture sportive che potessero fare concorrenza alle nuove Ford Thunderbird e Chevrolet Corvette.

Nacquero così le quattro concept car Firearrow realizzate in serie con la collaborazione della carrozzeria Ghia, ma nonostante il clamore suscitato nel pubblico e nella stampa specializzata le vetture non vennero mai prodotte in serie.

Nonostante non fossero state approvate per la produzione da parte del gruppo Chrysler le concept car vennero comunque utilizzate come base per le nuove vetture di lusso della Dual Motors Corporation con sede a Detroit.

Duarante la seconda guerra mondiale l'azienda si era occupata della realizzazione di propulsori per veicoli militari e alla fine delle ostilità il suo dirigente Eugene Casaroll decise di passare alla produzione di autovetture di lusso.

Egli era rimasto notevolmente impressionato proprio dalla Firearrow e nel 1956 fece richiesta a Paul Farago, rappresentante statunitense della Ghia, la collaborazione della carrozzeria italiana per mettere in produzione di serie delle auto derivate dalla concept car costruite per la Dodge.

Dopo aver ricevuto l'assenso da parte dell'azienda torinese fenne fondata la nuova società Dual-Ghia e il primo modello costruito fu la Convertible derivata dalla Firearrow IV.

Basata su di un telaio a longheroni ricoperto da una carrozzeria in acciaio, la vettura un propulsore Dodge RedRam V8 5.2 da 240 cv gestito da un cambio automatico a due rapporti ed abbinato alla trazione posteriore.

La produzione era particolarmente complessa in quanto i telai e le unità propulsive, una volta assemblate, venivano spedite via nave presso l'impianto industriale della Ghia e li venivano unite con le carrozzerie e le dotazioni per l'abitacolo.

Una volta che le auto erano state completate veninvano imballate e inviate nuovamente a Detroit dove si provvedeva a venderle tramite dei concessionari autorizzati.

VERDETTO

Costruita in 117 esemplari fino al 1958, ebbe un discreto successo commerciale grazie al competitivo prezzo di 7500 $ e venne sostituita con la nuova coupè L6.4.

Grazie a Valentina Zanola per la cooperazione

Loading...
New Love food? Try foodtribe.

Join in

Loading...
Comments (0)
    Loading...
    Loading...
    Loading...
    0
    Loading...