Emerg-e, la bellissima Infiniti dimenticata

Una favolosa concept car a cui non fu mai dato seguito.

1y ago

982

Infiniti, la divisione di lusso di Nissan nata nel 1989 e pensata esplicitamente per il Nord America, ha tentato in tutti i modi di affermarsi e ritagliarsi una fetta di mercato europeo ma non ci è mai davvero riuscita. Poi, nel Marzo 2019, è arrivato la notizia che in molti anticipavano in cui Infiniti annunciava ufficialmente la propria volontà di uscire dal mercato europeo a partire dal 2020.

Una storia d'amore mai decollata, quella fra il brand Giappo-Nordamericano e il mercato europeo, per vari motivi. Infiniti ha tentato di infilarsi in un mercato, quello delle berline e SUV di alta gamma, dominato da brand status symbol con un'offerta spesso poco in linea con i tempi e prezzi non particolarmente bassi. Ricordo le FX e EX, alimentate da grossi motori a benzina quando il mercato viveva di diesel, fino alle Q30 e QX30, strettamente legate alla classe A Mercedes, proposte con versioni diesel mentre tutti viravano su ibrido e benzina.

In compenso Infiniti ha sempre avuto molto da dire, e in alcuni casi da insegnare, sul design. A parità di vettura, le Infiniti erano spesso più belle o più affascinanti della concorrenza e la concept car che vedete qui è forse una delle più belle auto mai realizzate dal brand con sede a Hong Kong.

Si chiama Infiniti Emerg-e e venne presentata al Salone di Ginevra 2012 come un esercizio di stile e piattaforma di partenza per lo sviluppo di tecnologie per il futuro. Una bellissima coupe due porte a trazione posteriore, imparentata con Lotus perché creata sulla stessa piattaforma della Lotus Evora, lunga 4,6 metri e larga quasi due, con un'altezza di soli 1219 millimetri. Lunga, slanciata e filante.

La Emerg-e era alimentata da un propulsore ibrido che combinava la potenza di un piccolo 1200 cc a benzina da 48 cavalli a due motori elettrici che alimentavano le due ruote posteriori per un totale di 408 cavalli e un'incredibile coppia di 1100 Nm, garantendo un'autonomia in modalità solo elettrica di circa 50 km. La velocità massima era di 238 km/h e l'auto scattava da zero a 100 in 4,8 secondi.

La Emerg-e, che non è mai stata pensata per la produzione, avrebbe dovuto essere una base di partenza per sviluppi futuri ma in realtà è stata poi un po' dimenticata.

Infiniti ha presentato parecchie concept car affascinanti come la Etherea, vagamente collegata alla Lexus CT200H e la Essence, presentata a Ginevra 2009, ma la Emerg-e era la più bella di tutte.

Join In

Comments (1)

Loading...
Loading...
1