In Brasile l'azienda Megastar Veículos si è occupata per molto tempo della produzione di scooter, ma nel 1997 la sua dirigenza decise di diversificare le proprie operazioni.

Collaborando infatti con la società svizzera New Concept Aktiengesellshaft venne creato il nuovo brend Emme dicato alla costruzione di auto di lusso e il primo modello costruito fu la 422T.

Assemblata nella città di Pindamonhangaba, la vettura era basata su di un telaio in acciaio ricoperta da una carrozzeria realizzata in VeXtrim, una particolare plastica ad alta resistenza molto leggera.

Come propulsori vennero montati dei quadricilindrici Lotus 910S gestiti da un cambio manuale Tramec T5 a cinque rapporti ed abbinato alla trazione posteriore.

Derivato dalla Lotus Esprit S4, il motore era in grado di erogare la potenza di 265 cv con coppia 354 Nm e permetteva alla 422T di avere un'accelerazione da 0 a 100 km/h in 5 secondi con velocità massima di 270 km/h.

Per lo sviluppo della vettura vennero investiti 200.000.000 $ ma si rivelò un fallimento, in quanto ne furono costruite solo 15 fino al 1999, anno in cui la Emme fu costretta a chiudere per bancarotta.

Il motivo principale dell'induccesso fu da attribuire alla forte svalutazione del Real brasiliano che rese troppo oneroso l'acquisto dei componenti di ricambio importanti dalla Gran Betagna.

Inoltre ci furono problemi non solo riguardanti il pessimo assemblaggio della carrozzeria in VeXtrim eseguito da personale poco qualificato, ma anche guai legali in cui incorse l'azienda per aver spudoratamente copiato il design della Volvo ECC, concept car del 1992 da cui derivò la S80 del 1998.

DOCUMENTARIO SULLA 422T

Loading...

VERDETTO

In sintesi ci troviamo di fronte tra i 200.000.000$ peggio spesi nella storia dell'automobilismo, anche se la vettura , in linea di massima, non mi dispiace. E voi cosa ne pensate?

Grazie a Valentina Zanola e Alessandro Renesis per la cooperazione

Loading...
Loading...
New Love food? Try foodtribe.

Join in

Loading...
Comments (0)
    Loading...
    Loading...
    Loading...
    0
    Loading...