Alexander Sims si è confermato il più veloce nelle qualifiche nel secondo E-Prix nel circuito di Ad Diriyah in Arabia Saudita e stavolta riesce a convertire la pole in vittoria portando la propria Andretti-BMW sul primo gradino del podio davanti all'Audi ABT di Di Grassi e la Mercedes EQ di Stoffel Vandoorne.

Dopo un semi-deludente risultato in gara uno, sempre partendo dalla pole ma conclusa all'8° posto, Sims registra la prima vittoria stagionale per BMW e si prende anche la soddisfazione del giro più veloce. Vittoria vagamente agrodolce per BMW perché il secondo posto dell'altra BMW di Max Guenther verrà poi perso a causa di una penalità per il quale viene retrocesso al 9° posto.

Ancora un'ottima prestazione di Mercedes, alla stagione di debutto in Formula E, che avendo messo almeno un pilota sul podio in entrambe la gara si prende la prima posizione nel campionato costruttori. Ovviamente si tratta di un primato di valore relativo, dopo appena due gare, ma è un ottimo inizio.

Gara Due ha visto una lunga lista di penalità inflitte ai piloti. Maximilian Günther, André Lotterer e Mitch Evans sono stati penalizzati con un drive through (convertito in +24 secondi) per non aver rispettato la procedura in regime di safety car. Anche De Vries, Massa e Qinghua (NIO) sono stati penalizzati. A Oliver Turvey è andata ancora peggio: è stato squalificato per aver usato troppa potenza (40.6 kWh contro il limite di 40) sulla sua NIO.

Dopo due gare la classifica vede Mercedes EQ, Envision Virgin Racing (Audi) e BMW-Andretti sul podio per quanto riguarda i costruttori, con 38, 36 e 35 punti rispettivamente. Audi Sport ABT Schaeffler segue staccata con 26 punti. La classifica piloti per adesso è comandata da Alexander Sims (BMW-Andretti) con 35 punti, Stoffel Vandoorne (Mercedes EQ) con 30 e Sam Bird (Envision Virgin Racing) con 26.

Appuntamento a Santiago del Cile, il 18 gennaio.

New Love food? Try foodtribe.
Loading...
Loading...
Loading...
0
Loading...