La Fabbrica Blu diverrà un polo polivalente per l'auto classica

Annunciati grandi progetti per l'ex-stabilimento Bugatti di Campogalliano (MO)

9w ago
2.2K

“Una struttura dedicata alle macchine d’epoca”, dove anche le auto più preziose possano essere conservate in sicurezza, che offra servizi per le auto classiche quali quelli di manutenzione e restauro, nonché una sezione museale ed espositiva aperta al pubblico che potrà cosi ammirare auto di grandissimo interesse e grandissimo valore. Un’area polivalente, ma sempre incentrata sull’automobile con l’obiettivo di preservare in qualche modo la vocazione originale dello stabilimento.

Questo il futuro dell’ex-stabilimento Bugatti di Campogalliano (MO), la Fabbrica Blu che ha dato i natali alla EB 110 durante la parentesi italiana del marchio, secondo l'imprenditore romano Marco Fabio Pulsoni, attuale proprietario dell’area.

Marco Pulsoni durante l'annuncio del progetto in quello che fu il reparto produzione dello stabilimento di Campogalliano

Marco Pulsoni durante l'annuncio del progetto in quello che fu il reparto produzione dello stabilimento di Campogalliano

L’annuncio è stato fatto durante l’evento organizzato domenica 19 settembre proprio presso la fabbrica stessa in occasione del trentennale della EB 110; Pulsoni ha illustrato il suo progetto ai partecipanti ai festeggiamenti, tra i quali erano presenti Romano Artioli – colui che portò il marchio Bugatti a Campogalliano nel 1990 – e Gianpaolo Benedini, che la Fabbrica Blu l’ha disegnata.

L'evento tenutosi alla Fabbrica Blu in occasione dei 30 anni della Bugatti EB 110

L'evento tenutosi alla Fabbrica Blu in occasione dei 30 anni della Bugatti EB 110

L’idea di Pulsoni vede la collaborazione di Adrien Labi, anche lui imprenditore ma soprattutto collezionista di auto d’epoca, al quale lo stesso Pulsoni ha affidato il compito di importare l’esperienza dei grandi musei americani – nonché, verosimilmente, le vetture della sua collezione, alcune delle quali presenti a contorno della manifestazione di domenica scorsa.

L'ex-stabilimento Bugatti oggi

L'ex-stabilimento Bugatti oggi

La posizione strategica dell’area, in piena Motor Valley, ben si presta allo scopo e, secondo le previsioni di Pulsoni, il progetto sarà aperto alla collaborazione con il territorio, particolarmente con le Università locali. I tempi di realizzazione della proposta nonché gli eventuali vincoli alla fattibilità della stessa non sono stati dichiarati.

Join In

Comments (3)

  • Manda il curriculum,avranno sicuramente bisogno di persone appassionate/entusiaste. Sei in zona,giusto? Ciao

      2 months ago
3