Elon Musk presentò la Model 3 nell'aprile 2016 annunciandone una versione da 35.000 dollari come prezzo di partenza. Musk, penso che in molti ormai l'abbiano capito, ha la tendenza a sparare alto.

Quando venne introdotta sul mercato Tesla Model 3, anche negli Stati Uniti, partiva da circa 50,000$ che sono tanti negli Stati Uniti, dove ci sono stipendi mediamente più alti che da noi e un accesso e utilizzo del credito completamente diverso, sono invece tantissimi da noi. Ciononostante, Tesla Model 3 ha contribuito in maniera importanti numeri di vendita. Nelle prime 24 ore, Tesla aveva ricevuto 200.000 prenotazioni per la Model 3 (il deposito richiesto era di mille dollari). Le consegne ebbero inizio nel 2017 e gli acquirenti avevano diritto a uno sconto "green" di 7.500 (sotto forma di tax credit, credito a scalare nella dichiarazione dei redditi).

Questo tipo di incentivi è destinato a ridursi gradualmente con il tempo perché ci sono accordi, variabili ma molto simili, secondo i quali i governi concederanno questi sconti solo fino al raggiungimento di determinati volumi e percentuali di mercato. Tesla ha venduto oltre 200.000 veicoli, ovviamente tutti elettrici, e questo significa che l'incentivo verrà dimezzato e poi annullato nel giro di qualche anno.

A livello estetico Model 3 si presenta come una Model S in scala ridotta, leggermente più "tozza" e meno slanciata, mentre all'interno la differenza sostanziale sta nel display che è infatti verticale sia per Model X che per Model S, mentre nella Model 3 è orizzontale.

La versione "base" per adesso non è disponibile in Italia. Per noi rimangono le tre versioni (Standard, Long Range, Performance) con autonomia da 409 a 530 cavalli (ciclo WLTP) con prezzi tra 49.500€ e 64.590€.

New Love food? Try foodtribe.
Loading...
Loading...
Loading...
0
Loading...