- La Lamborghini Diablo VT 6.0

Quando la Lamborghini venne acquistada dell'Audi sul finire degli anni '90 venne deciso che lo sviluppo per l'erede della Diablo avrebbe richiesto diverso tempo e per questo motivo venne sviluppata un'ultima evoluzione della supercar prima del definitivo pensionamento.

La sezione frontale

La sezione frontale

Denominata Diablo VT 6.0, presentava un design aggiornato sia per quanto riguarda la carrozzeria in fibra di carbonio che per l'abitacolo con una plancia completamente rivista.

La sezione laterale

La sezione laterale

Fu inoltre montato un nuovo propulsore V12 6.0 48V gestito da un cambio manuale a cinque rapporti ed abbinato alla trazione integrale.

La sezione posteriore

La sezione posteriore

In grado di erogare la potenza di 550 cv con coppia di 620 Nm, il motore era in grado di spingere la Diablo VT fino alla velocità massima di 330 km/h con accelerazione da 0 a 100 km/h in 3,9 secondi.

L'abitacolo

L'abitacolo

Tale incremento di potenza fu ottenuto installando un microprocessore a 32 bit per la gestione del motore e un sistema di scarico controllato da un sistema di valvole a fasatura variabile perfezionato.

Il propulsore V12 6.0 48V

Il propulsore V12 6.0 48V

Costruita in 260 esemplari fino al 2001, venne successivamente sostituita dalla nuova Murcièlago.

Grazie a Valentina Zanola e Alessandro Renesis per la cooperazione

Loading...
Loading...
New Love food? Try foodtribe.
Loading...
Loading...
Loading...
3
Loading...