- La Lotus 79

Per molto tempo la Lotus condusse dei test segreti per sviluppare ed affinare l'aerodinamica della Lotus 78, la quale ricoluzionò completamente il mondo della Formula 1.

La sezione frontale

La sezione frontale

Basata su di un telaio monoscocca in alluminio , era dotata di un propulsore Ford-Cosworth DFV 3.0 V8 da 480 cv gestito da un cambio manuale Hewland FG400 a 5 rapporti ed abbinato alla trazione posteriore.

La sezione laterale

La sezione laterale

La vera novità era però la sua nuova capacità di sfruttare l'effetto suolo. L'idea alla base del progetto era lo sfruttamento dell'effetto Venturi, un fenomeno scoperto dall'omonimo fisico italiano e noto sin dalla fine del Settecento. Gli ingegneri Lotus sagomarono il sottoscocca della vettura (in particolare i cassoni laterali che alloggiavano i radiatori) in modo da ricavarne un profilo alare rovesciato che, insieme al profilo stradale e alla presenza delle minigonne laterali, costituiva un condotto convergente-divergente, ovvero un condotto di Venturi. L'aria convogliata in questo canale veniva accelerata a causa del restringimento della sezione maestra, causando un forte abbassamento della pressione statica, che si traduceva in un aumento della deportanza. Contrariamente alle appendici alari la deportanza così generata causava solo un minimo aumento della resistenza aerodinamica, rendendo così l'auto molto più veloce sia in curva che nei rettilinei.

Lo schema tecnico della 79

Lo schema tecnico della 79

Sfruttando tale soluzione la 79 si dimostrò mostruosamente competitiva vincendo il mondiale costruttori e permettendo a Mario Andretti di vincere il titolo piloti.

Descrizione della Lotus 79

Loading...

Highlights del GP d'Argentina del 1978

Loading...

Highlights del GP del Sudafrica del 1978

Loading...

Highlights del GP del Belgio 1978

Loading...

Highlights del GP di Spagna del 1978

Loading...

Highlights del GP di Germania del 1978

Loading...

Highlights del GP d'Ausria del 1978

Loading...

Grazie a Valentina Zanola e Alessandro Renesis per la cooperazione

Loading...
Loading...
New Love food? Try foodtribe.
Loading...
Loading...
Loading...
0
Loading...