Nel 2001 la polizia britannica testò una speciale versione della MG ZT-T

La vettura, nonostante le sue doti prestazionali, non venne mai impiegata ufficialmente

6w ago

934

Era il 2001 quando La MG decise di realizzare una versione station wagon della sua nuova ZT derivata dalla Rover 75. Denominata ZT-T, era basata sullo stesso telaio della berlina e ne riutilizzava le stesse componenti meccaniche.

In quattro anni di produzione la vettura ebbe un discreto successo commerciale e nel 2003 la polizia britannica valutò un suo eventuale impiego come autopattuglia. La versione appositamente realizzata per gli agenti di pubblica sicurezza era riconoscibile per la livrea standard della polizia e per le luci d'emergenza montate sul tetto e dietro la griglia del radiatore.

Nell'abitacolo erano poi stati installati un sistema radio multifrequenza criptato ed una rastrelliera per le armi all'interno del bagabliaio posteriore. Come propulsore era installato un Rover KV6 2.5 24V gestito da un cambio automatico a cinque rapporti ed abbinato alla trazione anteriore.

In grado di generare la potenza di 177 cv con 240 Nm di coppia, il motore permetteva alla ZT-T di raggiungere la velocità massima di 212 km/h con accelerazione da 0 a 100 km/h in 9,9 secondi. Nonostante le buone prestazioni la vettura non venne infine acquisita dalle forze di polizia britanniche che preferirono altri modelli.

Grazie a Valentina Zanola ed Alessandro Renesis per la cooperazione

Loading...
Loading...

Join In

Comments (0)

    YOU MIGHT ALSO LIKE

    Post sponsored by

    Which country has the best car culture?
    The Clio V6 is the craziest production Renault ever
    Breaking: Bugatti unveils the bonkers 1,850hp Bolide
    0