NIO - Tempi duri per la start up cinese

2w ago

440

Sono tempi bui per Nio, la casa automobilistica cinese con sede a Shanghai. L'azienda, sul mercato solo dal 2014 ha in produzione al momento tre modelli completamente elettrici, di cui due SUV e una Hypercar, la NIO EP - 9.

Fino a poco tempo fa NIO possedeva anche una squadra corse nel campionato di Formula E, che è stata venduta pochi mesi fa per tagliare i costi.

A quanto pare non è stata una strategia vincente, NIO sta calando in borsa, e pare sia in serie difficoltà, con modelli già pronti e invenduti lasciati quasi in stato di abbandono. Sembra non ci sia pace per la start up cinese, vittima anche di un difetto alle batterie agli ioni di litio che li ha costretti a ritirarne dal mercato un ingente quantità. A poco è servito annullare il progetto di costruire uno stabilimento a Shanghai e la marcia indietro sulla decisione di mettere in commercio nuovi modelli.

Un vero peccato, perché la NIO prometteva bene, oltre alla sua vittoria nella prima edizione del campionato Formula E, la EP-9, sviluppata proprio dalla squadra corse, è un gran bel prodotto. Anche se non amo particolarmente le auto elettriche, la Hypercar prodotta dalla casa di Shanghai è strabiliante, d'accordo non è abilitata a viaggiare su strada, ma a chi importa?

D'altronde ha battuto diversi record su circuito e ha una potenza pazzesca. Da zero a cento in 2,7 secondi e da zero a 200 in soli 7,1. Completamente in fibra di carbonio, con quattro motori elettrici e una potenza di ben 1341 cavalli, la EP-9 ha una deportanza e prestazioni a livello di una monoposto da formula 1. Insomma il potenziale c'è tutto, la tecnologia anche, riuscirà NIO a riprendersi e a diventare realmente competitiva sul mercato delle auto elettriche?

New Love food? Try foodtribe.

Join in

Comments (0)
    0