T​he Time Machine Historic Museum Alfa Romeo

2y ago
1.9K


To the racing cars that participated to the competitions was attributed, since 1920, the red color to distinguish them from the others.
With the “Racing Red” is not identified only the Ferrari, but also Maserati and Alfa Romeo.
The red Alfa was introduced in the history thanks to undertakings such as the victory in 1925 of the first automotive world championship , in the 50s and 51s won the first two editions of the F1 championship and then also dominated the sport prototypes championship.
Alfa Romeo is not just only a synonymous of races, but also and especially of innovative cars with a unique design that have been the point of reference for the rivalry.
All of these marvelous of innovation and technology can be admired at the historic museum Alfa Romeo the Time Machine.
A magnificente place where the lovers and the enthusiasts, not only of Alfa Romeo, but of motoring in general can admire masterpieces become icons of style and design.
Collaborations with car-design companies such as Zagato, Bertone, Pininfarina and Italdesign have helped to create models recognized all over the world and sought after by enthusiasts and collectors.
Entering the Alfa Romeo museum is like for a child entering in FAO Schwarz in NY (NY's oldest and most unusual toy shop).
You can admire some of the most famous racing cars from the GP-TIPO-159 to the GP-TIPO-512, from the 8C 2300 "Mille Miglia" up to the Alfa Brabham BT45B.
A journey that takes us along more than 100 years of Italian house history through models such as the legendary Alfetta, Giulia, Duetto and still the “33 Stradale prototipo”, the Montreal, Iguana… etc..
The cars are many and it is difficult to tell everything in a few lines, the advice, if you happen to come from the parts of Arese, is to dedicate a couple of hours to visit this corner of automotive history. Alle auto da corsa italiane che partecipavano alle competizioni venne attribuito, fin dagli anni ’20, il colore rosso per distinguerle dalle altre.
Con il Rosso Corsa non si identifica quindi solo la Ferrari, ma anche Maserati e Alfa Romeo.
Il rosso Alfa è entrato nella storia grazie a imprese come la vittoria nel 1925 del primo campionato del mondo automobilistico, nel ’50 e ’51 ha conquistato le prime due edizioni del campionato di F1 e poi ha dominato anche nel campionato sport prototipi.
Alfa Romeo non è solo sinonimo di corse, ma anche e soprattutto di automobili innovative e dal design unico che hanno fatto da punto di riferimento per la concorrenza.
Tutte queste meraviglie di innovazione e tecnologia si possono ammirare al museo storico Alfa Romeo la Macchina del tempo.
Un luogo magnifico dove gli amanti e appassionati , non solo di Alfa Romeo, ma di automobilismo in generale, possono ammirare capolavori diventati icone di stile e design.
Collaborazioni con aziende di car-design del calibro di Zagato, Bertone, Pininfarina e Italdesign hanno contribuito a realizzare modelli riconosciuti in tutto il mondo e ambiti da appassionati e collezionisti.
Entrare al museo Alfa Romeo è come per un bambino entrare da FAO Schwarz a NY (Negozio di giocattoli più antico e particolare di NY).
Si possono ammirare alcune delle più famose auto da corsa dalla GP-TIPO-159 alla GP-TIPO-512, dalla 8C 2300 “Mille Miglia” fino ad arrivare alla Alfa Brabham BT45B.
Un percorso che ci porta lungo più di 100 anni di storia della casa italiana attraverso modelli come la mitica Alfetta, Giulia, Duetto e ancora la 33 Stradale prototipo, la Montreal, Iguana…ecc..
Le vetture sono molte ed è difficile raccontare tutto in poche righe, il consiglio, se capitate dalle parti di Arese , è di dedicare un paio d’ore per visitare questo angolo di storia automobilistica.

Join In

Comments (5)

  • Beautiful photography!

      2 years ago
  • Good angles and of course lovely cars. Post the dashboard shots in TBD. Also reposted this to Virtual Museums, thanks for the tour!

      2 years ago
  • Fantastic shots as always! Thank you for sharing witg us, Luca.

      2 years ago
5